• info@enpaia.it

  • 800 24 26 24

Enpaia e La Sapienza varano un corso di alta formazione in diritto Agroalimentare

ROMA – 1 Luglio 2021

La Fondazione ENPAIA e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università La Sapienza hanno sottoscritto oggi a Roma una Convenzione nella quale si impegnano a collaborare per la realizzazione di attività di promozione culturale, ricerca, formazione. Il protocollo di intesa, prevede l’istituzione di un Corso di alta formazione in diritto agrario e agroalimentare diretto dal Prof. Enrico Del Prato, a partire da settembre 2022, che riguarderà temi di diritto contrattuale e commerciale, destinato agli iscritti di Enpaia e ai loro figli che verrà finanziato dall’Ente di previdenza del settore agricolo attraverso borse di studio .

L’accordo, sottoscritto dal Presidente di Enpaia, Giorgio Piazza, e dal Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Prof. Oliviero Diliberto, contempla anche altre attività formative, come incontri e seminari di approfondimento e progettazione di specifiche attività di ricerca. Per il Prof. Diliberto, la Convenzione con la Fondazione Enpaia “è solo l’inizio di un percorso di collaborazione per consolidare le professionalità esistenti nel settore agroalimentare e generarne di nuove in modo da tutelare e sostenere le produzioni made in Italy. Poiché l’agricoltura rappresenta uno degli asset principali dell’economia nazionale – aggiunge il Preside di Giurisprudenza – la Facoltà è onorata di aver firmato questo protocollo di intesa con la Fondazione Enpaia”.

“Dopo la pandemia – afferma Giorgio Piazza – è importante porre le basi per una giusta ripartenza del settore agroalimentare anche attraverso un consolidamento delle competenze professionali degli addetti per promuovere i nostri prodotti sui mercati e garantire la qualità ai consumatori. Formazione, ricerca e innovazione – aggiunge il Presidente di Enpaia – sono temi cruciali nel prossimo futuro per garantire competitività e salubrità alle nostre produzioni e una solida ripresa economica e sociale al nostro Paese”. “Perciò – conclude Piazza – è importante il protocollo che abbiamo sottoscritto oggi con la Facoltà di Giurisprudenza di Roma 1”.