PrestiPlus e Cartenpaia

Prestiplus e Cartenpaia

PRESTIplus
Carta Enpaia

INFORMAZIONI SU FUNZIONAMENTO PRESTIPLUS E CARTAENPAIA

Prestiplus e Cartenpaia sono due strumenti finanziari predisposti da Banca Popolare di Sondrio come forma di finanziamento (con lo strumento del classico prestito o quello della carta di credito) per gli iscritti Enpaia.

Cio’ avviene sulla base di apposita convenzione stipulata tra Banca Popolare di Sondrio e Fondazione Enpaia.

Possono accedere a questi servizi finanziari gli iscritti alla Fondazione che abbiano almeno DUE anni di iscrizione e che non abbiano in atto una indisponibilità del quinto dello stipendio. Inoltre il datore di lavoro  deve essere in regola con i versamenti dei contributi all’Enpaia all’atto della richiesta.

L’importo concedibile è attualmente compreso fra 2.000 e 15.000 euro e, comunque, non deve superare il 70% del TFR e del Fondo di Previdenza accantonato presso l’Enpaia.

Il richiedente,  nella domanda telematica del finanziamento, autorizza la Fondazione Enpaia a trattenere dalle prestazioni (TFR e/o Fondo di Previdenza) il debito residuo del finanziamento ancora in essere presso la Banca di Sondrio.

Ad insindacabile giudizio della Banca viene concesso o meno il finanziamento e determinato l’importo.

Il contratto di finanziamento viene quindi stipulato fra l’iscritto e la Banca Popolare di Sondrio. 

CONDIZIONI ECONOMICHE

Importo erogabile: da 2.000,00 a 15.000,00 euro

Durata del finanziamento per Prestiplus: da 12 a 60 mesi

Tasso: fisso nella misura del 5,50%

Rimborso: rata mensile con addebito su conto corrente dell’iscritto

Spese incasso rata: 1 euro per ciascuna rata

Spese istruttoria ed erogazione finanziamento: euro 25,00

Imposta di bollo: come da normativa vigente

ITER PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI FINANZIAMENTI

L’iscritto (gestione ordinaria) o il Consorzio di Bonifica (Gestione Speciale) inoltra domanda  tramite apposito form on line.

La Fondazione in ogni caso convalida la richiesta verificando i requisiti dei due anni di iscrizione, della regolarità contributiva e la congruità della somma richiesta. Per gli iscritti alla Gestione Ordinaria la Fondazione verifica e convalida anche l’assenza di vincoli sulle prestazioni (finanziarie, equitalia ecc.).

La Banca, dopo la convalida della Fondazione, effettua la sua istruttoria bancaria per la concessione del finanziamento.

In caso di istruttoria positiva la Banca invia contratto cartaceo all’iscritto che lo sottoscriverà e rimanderà alla Banca.